parallax background

Tessingiu

La parola “tessingiu” racconta di una tradizione secolare, la tessitura, divenuta arte e insieme motore dell’economia del paese di Samugheo e di molti paesi della Sardegna.

Ma Tessingiu, la mostra di artigianato sardo giunta nel 2023 alla 56a edizione, è molto di più: è un pianeta di materiali, colori, intrecci e esperienze tattili e visive che ogni anno cresce e si arricchisce.

Nata sulla scia della “Mostra dell’Artigianato del Mandrolisai” per valorizzare e promuovere l’arte manifatturiera tradizionale che ha il suo epicentro nei laboratori tessili di Samugheo, Tessingiu è figlia dell’ambizione di dare voce e respiro al panorama artigianale regionale in tutte le sue espressioni.

L’artigianato sardo mostra una vitalità sorprendente: i suoi simboli arcaici e i motivi decorativi tipici, vengono reinterpretati in chiave moderna su tappeti, tessuti, ceramiche, gioielli, vetri, metalli, arredamento e design per la casa.

La galleria degli espositori mostra le creazioni e lo stile di artigiani provenienti da tutta la Sardegna che hanno saputo custodire tradizioni e mestieri antichi, sperimentando con successo l’incontro con chiavi di stile moderne e design funzionali. Un innesto felice, nato da contaminazioni con creativi sardi e internazionali, sensibili a un patrimonio tradizionale immutabile e contemporaneo, nonostante l’origine si perda nei secoli.

Quest’anno Tessingiu, nei locali attigui del Murats, il Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda, ospita la mostra collaterale
Fiber Art: una corrente artistica sperimentale, incentrata sulla contaminazione e sugli intrecci di forme e tessuti.

Un’atmosfera e un percorso espositivo multiforme, dove grandi installazioni e opere di piccolo formato dialogano con i visitatori attraverso sovrapposizioni materiche, ricami e manipolazioni tessili.

La mostra Tessingiu e la mostra Fiber Art ti aspettano tutti i giorni, dal 29 Luglio al 3 Settembre 2023, negli orari: 10:00-13:00 (mattina), 15:30-20:30 (pomeriggio).